Nuove tecniche di body shaping

Rimodellare il proprio corpo attraverso tecniche non invasive rappresenta un sogno per tutte le donne italiane alla ricerca di trattamenti veloci, confortevoli e con risultati duraturi.

Nonostante i progressi compiuti dalla tecnica e dalla ricerca, tuttavia, molte delle nuove metodologie non riescono a debellare alcuni gravosi svantaggi funzionali, rivelandosi procedure troppo dolorose per le pazienti, eccessivamente lunghe, o con risultati non costanti.

Negli ultimi anni si è però sviluppata una nuova tecnica non invasiva di body shaping, denominata “Exilis”, già approvata dalla FDA, e in grado di garantire in modo sicuro l’irradiazione con frequenze radio polari mono (calore dalle onde radio) finalizzate a ridurre il grasso e stirare la pelle in un unico procedimento di modesta durata.

Rispetto ad altri metodi, Exilis riesce a offrire molti vantaggi:

  • i trattamenti si rivelano molto veloci, senza disagi fisici e senza particolari preparazioni;
  •  i tempi di inattività o anestesia sono praticamente azzerati;
  • la procedura può essere applicata in qualsiasi zona del corpo;
  • i risultati definitivi si ottengono dopo soli 4 brevi trattamenti.

Per quanto concerne la sua applicazione, tale nuova tecnica di body shaping può essere imposta per correggere una serie di inestetismi come rughe e lassità cutanea, trattando adeguatamente il profilo, la struttura e le pieghe stesse della pelle, fino a giungere negli strati più profondi.

Operativamente, la nuova tecnica di body shaping viene praticamente mediante frequenze radio polari mono, specifiche su singoli strati della pelle, dell’area da trattare e dei risultati desiderati.

Gli strati più profondi possono quindi esser trattati per ridurre i depositi di grasso, proponendo alla paziente una valida alternativa alla più nota liposuzione, e senza i pregiudizi e gli svantaggi di una procedura chirurgica invasiva, e senza dover fare i conti con gli ordinari tempi di inattività.