Rimozione chirurgica nei

I nei si sviluppano più frequentemente in giovani adulti fino a circa l’età di 40 anni. A seconda della loro posizione, essi possono passare inosservati, o possono diventare fastidiosi a causa dello sfregamento con gli indumenti. Ma i nei, oltre a rappresentare un inestetismo della pelle, possono anche causare patologie estremamente pericolose per la salute.

Tumori della pelle, tra cui il melanoma, iniziano proprio con un neo. Pertanto, se si dispone di un neo atipico che sembra in qualche modo cambiare in termini di dimensioni e aspetto, o sanguinare, risultare asimmetrico, non uniforme nel colore, dai bordi frastagliati, è molto importante farlo esaminare prontamente.

Sebbene, comunque, non tutti i nevi atipici risultano essere cancerogeni, è sicuramente vero che essi possono nascondere anticamere di un tumore.

Quali sono alcuni dei vantaggi più comuni della rimozione chirurgica di un neo?

Se il medico determina che un neo è potenzialmente cancerogeno, la rimozione sarà molto probabilmente consigliata. Ed è molto importante seguire i consigli del medico se viene consigliata la rimozione immediata, comportamento che potrà fermare la diffusione delle cellule tumorali della pelle o potenzialmente cancerose.

La rimozione di nei migliora anche la pelle, conferendole un aspetto più liscio, una tonalità più chiara, e riduce qualsiasi irritazione cutanea.

Come vengono rimossi i nei?

Il metodo del taglio e della rimozione chirurgica del neo può essere utilizzato per nei normali e atipici (i nei potenzialmente cancerosi sono quasi sempre rimossi utilizzando questa tecnica). Questa procedura è spesso chiamata escissione ellittica perché la mole, così come il tessuto circostante e sottostante, viene rimossa nella forma di un’ellisse, o ovale.

Tutta la massa viene rimossa, sia sopra che sotto la pelle. Una piccola lama medica viene utilizzata, o un laser, per ridurre il sanguinamento e consentire tempi di guarigione più veloci. Se viene utilizzata una lama, i punti di sutura suture vengono utilizzati per chiudere l’incisione.