Le novità di medicina estetica del 2020

Le novità di medicina estetica del 2018

Le novità di medicina estetica del 2020. La medicina estetica è un tipo di medicina che tratta e previene i segni dell’invecchiamento del viso, delle mani e del corpo ma senza interventi chirurgici.

Il suo campo d’azione continua ad espandersi, anche se ha risentito per un certo periodo della crisi economica ed ha avuto un calo negli interventi.

Oggi però la crisi sembra passata, e vi sono molte richieste di interventi estetici anche se i pazienti di oggi desiderano risultati più forti e immediati rispetto a un tempo.

I moderni trattamenti di medicina estetica sono ora basati su laser, radiofrequenza o microdermoabrasione, tutte rivoluzioni soft perché minimamente invasive e lavorano sulla fabbricazione di nuovo collagene per rigenerare la pelle in profondità.

I risultati di questi trattamenti sono in ogni caso molto naturali.

Allo stesso modo per il corpo, le novità sulla medicina estetica vedono nuove tecniche come la criolipolisi e il contouring, per ripristinare la tensione della pelle e trattare adiposità localizzate. Questi interventi un tempo erano riservati alla sola chirurgia estetica.

Per comprendere il meccanismo d’azione della medicina estetica, si deve prima capire i meccanismi di invecchiamento della pelle che sono i responsabili nella formazione di rughe, di tessuti cascanti e della perdita di radiosità e elasticità della pelle con l’età.

Oggi la medicina estetica è in continua evoluzione. Da poco si è concluso a Milano il 19° congresso internazionale di Medicina estetica Agorà, dove sono state presentate le ultime novità del settore.

Criolipolisi

La criolipolisi, detta anche Coolsculpting®, è un trattamento dato dal freddo che elimina il grasso con l’aiuto di un dispostivo concavo con due pannelli raffreddanti dove si trattiene il grasso per circa un’ora, e questo trattamento è assolutamente indolore.

Contouring

Per ridare al viso non solo la pienezza e l’elasticità, riempiendo le rughe, ma anche l’armonia di un tempo, si deve realizzare un’ovalizzazione del volto.

Questo è quello che fa il trattamento detto contouring, con il quale grazie a delle iniezioni di acido desossicolico si può eliminare il grasso superfluo in alcuni punti del viso, come quello del doppio mento.

Il farmaco che si utilizza per il conouring si chiama Belkyra in Italia, è arrivato da poco nel paese ed è stato approvato l’anno scorso dalla Fda.

Con questo trattamento bastano da due a tre sedute fatte a distanza minima di un mese una dall’altra, e si può eliminare il doppio mento in maniera definitiva.

Un’altra tecnica che viene utilizzata per il contouring è la tecnologia Hifu, che funziona con ultrasuoni focalizzati, come Ultraformer 3, un nuovissimo modello di ultrasuoni che emette un’energia ad impulso più alta del 300 % rispetto alla versione passata.

L’energia che viene emessa da tali ultrasuoni agisce dalla superficie della pelle fino ad arrivare al muscolo, e in questo modo può anche ridare tonicità alla pelle oltre che ricreare i corretti volumi del volto.

Novità contro la cellulite made in Usa

La cellulite è un disturbo estetico tipicamente femminile e in Italia ne sono colpite 14 milioni di donne.

Dall’America è arrivato da poco un nuovo trattamento hi-tech, chiamato Cellfina System, approvato anche dalla Fda.

In day surgery, e con anestesia locale, si interviene mediante un ago bisturi che va a tagliare i setti fibrosi che sono la causa della tipica pelle a buccia d’arancia e riduce la cellulite, e la pelle appare più liscia e tonica dopo una sola seduta, mentre i risultati durano per tre anni.

Sempre contro la cellulite si utilizza anche un trattamento che unisce due tecniche ovvero criolipolisi e carbossiterapia.

Associando alla criolipolisi delle iniezioni di anidride carbonica (ovvero la carbossiterapia), viene infatti aumentato il riassorbimento del grasso.