Saune finlandesi: cure naturali per gli sportivi

Saune FinlandesiLa maggior parte degli atleti ancora non sa quanto sia importante per il nostro corpo concedersi una sauna subito dopo l’attività fisica.

A prescindere dal tipo di sport che si pratica, il bagno di calore aiuta il corpo ad espellere le tossine accumulate sulla pelle, lasciandola traspirare meglio. Non è certo un caso se le aziende che si occupano di costruzione di piscine e centri sportivi sono spesso specializzati anche nella costruzione di saune. I due ambienti, infatti, non possono fare l’uno a meno dell’altro.

La pratica della sauna risale al 1100, in Finlandia, dalla quale prende anche il suo nome. La sauna finlandese è la modalità tradizionale: si svolge in un ambiente riscaldato a 60° da stufe apposite, nel quale si trascorrono i primi 15 minuti in un bagno di aria secca, per poi passare al bagno di vapore, surriscaldato tramite il getto di acqua bollente sulle pietre roventi, per un massimo di 20 minuti.

Al termine del trattamento è consigliabile un bagno di acqua gelata, che favorisce la corretta circolazione.

La sauna finlandese nello sport

Concedere al proprio corpo un bagno di vapore dopo l’attività fisica è un toccasana, sia per il fisico che per la mente. A prescindere dal tipo di specialità che si pratica, la sauna è fortemente indicata per gli atleti per le seguenti ragioni:

  • consente il recupero veloce dello stato dell’atleta
  • incrementa lo smaltimento delle tossine e dell’acido lattico
  • migliora la circolazione periferica
  • ha un effetto calmante sul sistema nervoso generale

I benefici della sauna per gli atleti non finiscono qui: il bagno di vapore infatti, interviene positivamente anche sul cuore, sulla respirazione e sulla traspirazione della pelle, rafforzando il sistema immunitario e la resistenza alle infezioni, ai raffreddori e alle patologie causate dalle scarse difese immunitarie.

A dimostrazione di quanto detto, alle Olimpiadi di Berlino, nel 1936, alcuni atleti finlandesi chiesero di poter avere il proprio bagno di vapore e dati gli effetti positivi che questi avevano avuto sulle prestazioni degli atleti, si cominciò a considerare l’ipotesi di utilizzare le saune per le competizioni sportive internazionali.

In effetti, tutto l’organismo beneficia degli effetti della sauna finlandese, che contribuiscono a renderlo più forte e pieno di energie, disintossicandolo da ogni impurità.

Per gli atleti affetti da patologie muscolari quali contratture o traumi muscolari, la sauna può essere molto indicata per le sue proprietà decontratturanti e antidolorifiche, in quanto conferisce un effetto sedativo naturale al sistema nervoso.

Per rendere la sauna ancora più efficace per l’organismo, occorre concedersi del tempo di riposo, subito dopo aver terminato il bagno di vapore. Questo momento è molto importante per il corpo, che deve essere avvolto in un accappatoio, o in una coperta e steso su un lettino, allo scopo di rilassarsi; in questa fase è necessario reidratare il corpo dopo la dispersione dei liquidi e dei sali minerali, semplicemente bevendo acqua liscia, tisane, succhi di frutta o tè.

In termini di benessere psichico, la sauna ha degli effetti benefici anche sulla mente, perché la conduce ad uno stato di rilassamento, con la conseguente diminuzione dell’ansia e il benessere che deriva dalla produzione delle endorfine, stimolata dalla precedente attività fisica.

Che siate atleti o meno, ricordatevi che la sauna è controindicata a tutti coloro che soffrono di patologie legate all’ipertensione, problemi circolatori, cardiaci e polmonari.